Monitoraggio

Comunicato stampa di Ficedula del 24 maggio 2022

 

Benvenuto Nibbio reale

Si arricchisce l'avifauna nidificante del Canton Ticino

Una buona notizia per l’avifauna nidificante in Ticino. Ficedula, Associazione per lo studio e la conservazione degli uccelli della Svizzera italiana, comunica che finalmente dopo molta attesa il Nibbio reale sta nidificando anche da noi. Negli ultimi anni il Nibbio reale ha espanso il suo areale al nord delle Alpi e sono aumentate sempre di più le segnalazioni anche in Ticino, dapprima di individui solo svernanti e poi estivanti. Ficedula stava tenendo d’occhio già da tempo alcuni siti in alcune vallate alpine ticinesi. Quest’anno, finalmente, una coppia sta nidificando con successo.

Il Nibbio reale, a differenza del più comune Nibbio bruno diffuso principalmente lungo il Verbano e il Ceresio, è più grande, e si riconosce facilmente per la colorazione rossiccia e la coda molto forcuta da cui il suo nome in inglese “kite” ossia aquilone. Raggiunge un’apertura alare fino a 160 cm, tra i rapaci nidificanti in Svizzera si piazza al terzo posto per dimensioni dopo Gipeto e Aquila reale. Dopo 30 giorni di incubazione delle 2-3 uova, i piccoli lasciano il nido dopo meno di due mesi di permanenza nel nido.

Il nido ticinese si trova sulla biforcazione centrale di una conifera a circa 7 metri dal terreno. La nidificazione su conifera è comune a molti rapaci diurni che in questa maniera si sentono più protetti all’inizio della nidificazione quando le latifoglie sono ancora spoglie.

 

Ficedula invita tutti i cittadini a inviare gli avvistamenti di Nibbio reale inviando una mail a segreteria.ficedula@gmail.com oppure telefonando allo 079 207 14 07. 

La coppia di Nibbi reali ticinesi (fotografia di Patrick Scimè)

 

 

Coppia Nibbi reali ticinesi Patrick Scimè.jpg